Sergio Múñiz in L’onda che verrà

ANTEPRIMA NAZIONALE ASSOLUTA

Il delicato rapporto tra l’Uomo e il Mare attraverso i ricordi del protagonista, Sergio, surfista e pescatore, alla ricerca dell’equilibrio tra queste sue due anime. Il mare è la costante di tutto lo spettacolo: accogliente e spaventoso, affascinante e terribile, infinito e inesorabile come le esperienze della vita stessa. Perché, in fondo, tutti noi siamo oceano.

Chi è il mare? Chi sono io? Si chiede Sergio tra le cianfrusaglie del suo garage, mentre cerca il leash del suo surf. Ogni oggetto che trova evoca un ricordo, una poesia, una canzone che lo trasportano in un viaggio alla ricerca dell’equilibrio tra le sue due anime: quella del surfista e quella del pescatore.
Con le sue storie Sergio racconta sé stesso e forse anche un po’ di tutti noi, con le nostre debolezze, manie e fragilità. Ma anche con le nostre forze, i nostri affetti, le nostre idee da preservare e difendere.
Il mare è la costante di tutto il viaggio: è lo spazio del pensiero, il luogo dell’anima dove Sergio vive le sue esperienze più profonde e più vere. L’attrazione che l’acqua suscita nell’uomo, il mare come esempio delle infinite possibilità della vita, le onde come andamento delle cose, le maree come momenti inesorabili, le tempeste come momenti terribili ma affascinanti.

L’ONDA CHE VERRÀ, con Sergio Múñiz, regia di Francesco Facciolli, scritto a quattro mani da interprete e regista, co-prodotto da Vincenzo Fazio e Art Show di Arturo Morano, realizzato con il supporto di UNESCO nell’ambito del DECENNIO DEL MARE e con il contributo di Feel Blue Knitwear, azienda di accessori in maglieria attenta alla sostenibilità ambientale e sociale.

DOVE
SALA SPETTACOLO

QUANDO
26/06/2021
21:00


TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA

Share This