Presentazione del libro “Memorie di marmo e bronzo” a cura dell’Accademia Filelfica di Tolentino

DOVE
SALA SPETTACOLO

QUANDO
20/05/2018
18:00


INGRESSO LIBERO

fino ad esaurimento posti

L’Accademia Filelfica di Tolentino presenta la pubblicazione Mermorie di marmo e bronzo. Vie e siti tolentinati per ricordare la Grande Guerra a cura di Stefano Lucinato e Enzo Calcaterra. Dopo il saluto del Sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi e dell’Assessore alla Cultura e Sport Alessia Pupo, interverranno Isabella Tonnarelli (Presidente dell’Accademia Filelfica) Stefano Lucinato ed Enzo Calcaterra (curatori del libro) e Laura Mocchegiani (Direttrice della Biblioteca Filelfica). Commento musicale a cura del Coro Sibilla diretto dal Maestro Fabiano Pippa. Coordina Luca Romagnoli.

La presentazione rientra nella manifestazione nazionale “Maggio dei Libri – Leggere fa crescere” 2018

IL LIBRO/ Una guida ai monumenti e ai ricordi che la città di Tolentino ha dedicato all’immane tragedia della prima guerra mondiale. L’opera ripercorre gli eventi accaduti cento anni fa tramite i monumenti presenti a Tolentino, scolpiti nel marmo e forgiati nel bronzo, affinché nessuno possa mai dimenticare. Si parla del maestoso Monumento ai caduti, opera dello scultore Angelo Zanelli, autore delle sculture del Vittoriano a Roma. Lo stupendo bassorilievo riporta le fasi della vita dell’uomo e del lavoro, e il trionfo della vita sulla morte con la magnifica vittoria alata che si erge al centro. Nelle Topostorie sono ricordati, ognuno con la sua storia e il suo personale dramma, gli eroi e i personaggi della Grande Guerra, cui è stata dedicata una via od una piazza. Infine la guida contiene interessanti informazioni sulle sequenze urbanistiche relative all’evoluzione del centro storico di Tolentino.

CORO SIBILLA/ Il Coro Sibilla di Macerata è attivo dal 1976 e conta oggi circa trenta elementi. Nato sotto l’egida del C.A.I. di Macerata, si ispira alla coralità alpina e deve la sua impronta all’opera sapiente ed appassionata del M° Don Fernando Morresi che lo animò e diresse fino alla prematura scomparsa avvenuta nel 1988. Prende il nome dal più evocativo e “magico” dei monti che fanno parte del gruppo dei Monti Sibillini e che allo stesso dà il nome, il Monte Sibilla. E’ diretto dal M° Fabiano Pippa.

TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA

Share This